top of page

LA CUCINA SALENTINA.UN MOTIVO IN PIU' PER VISITARE QUESTI LUOGHI.

Aggiornamento: 29 mar 2023

l Salento è una terra ricca di profumi e tradizioni, una terra feconda e baciata dal sole, dove il piacere della cucina sana e genuina incontra a tavola l’amore per i sapori veri.


La gastronomia di questa bella regione è un chiaro esempio di dieta mediterranea nonchè il risultato della naturale selezione ed elaborazione delle abitudini alimentari dei vari colonizzatori che si sono avvicendati nel corso della sua storia.

Passeggiando tra le vie della città non è difficile imbattersi nei tipici ristoranti locali che ripropongono i piatti della tradizione e che, pur utilizzando ingredienti semplici come, legumi, ortaggi e verdure, formaggi, carne e pesce azzurro, propongono menu arricchiti da nuove ispirazioni e grande fantasia.

Uno dei punti di forza della cucina locale è senza dubbio la pasta fresca, che si produce ancora in casa e a mano, secondo tradizione, utilizzando ingredienti semplici (acqua, farina di grano duro, sale, talvolta uova) e viene portata a tavola condita con i prodotti locali.


Tra le genuinità c’è sicuramente il sapore del pane e di tutti i suoi derivati, come ad esempio le frise. Quest’ultime sono delle piccole pagnottelle, tagliate nel mezzo a metà cottura utilizzando una corda, che poi vengono biscottate. A tavola vanno servite dopo averle inumidite in acqua e condite con olio, sale, pomodoro fresco e origano. Una ricetta semplice e originale che si tramanda da decenni e non stanca mai di deliziare i palati di chi, per curiosità sceglie questo piatto fresco, leggero e veloce dopo una intensa giornata al mare.

Sardine, viole, pupiddhi, sono molto apprezzati se serviti infarinati e fritti. Il polipo in pignata, e la “scapece”, fanno innamorare anche i palati più esigenti e riempiono gli occhi di chi si trova di fronte a questo ricco piatto di piccolissimi pesci argentini, disposti su di un letto di pane grattugiato, condito con aceto e zafferano. I dolci sono deliziosi e vari, se si trascorre qualche giorno in Salento è impossibile resistere alle cartellate, purceddhuzzi, mustazzoli, pasticciotti. innumerevoli effetti positivi sull’organismo. Per accompagnare un menu degno di nota, non resta che scegliere un buon vino. Nel Salento si producono vini rossi, bianchi e rosati di ottima qualità. Si contano otto DOC: Leverano, l’Alezio, il Copertino, il Galatina, il Matino, il Nardò, il Salice Salentino e lo Squinzano, che sono i nomi più famosi di una produzione molto più vasta e variegata. Da sottolineare che, tra i vitigni più importanti del Salento c’è il Negroamaro, uno dei vitigni più antichi del sud Italia, dal quali si ricavano i migliori vini rossi e rosati della nazione. Al Negroamaro si aggiungono il Malvasia bianca e nera, l’Aleatico, ovvero un vitigno dal quale si produce un vino dolce e liquoroso e il Primitivo. Hai già l’acquolina in bocca? Cosa aspetti a raggiungerci! Prenota la tua vacanza nel cuore del Salento.



1 visualizzazione

Post recenti

Mostra tutti

SALENTO:10 LUOGHI DA VISITARE A LECCE E DINTORNI

Cosa vedere nel Salento: ecco 10 luoghi da non perdere a Lecce e dintorni. Il Salento è una delle mete più amate d’Italia per le acque limpide del suo mare, le spiagge bianche e la sua intensa vita n

bottom of page